Droni in Italia: una situazione in lenta evoluzione

0
1154

Nonostante una legislazione che tarda a inquadrare il settore, si moltiplicano le iniziative per esplorare le potenzialità degli aerovelicoli in campo commerciale.

Il settore dei droni in Italia, sta lentamente crescendo, nonostante una legislazione che fatica a inquadrare le normative fondamentali a riguardo. Questo vuoto, però, penalizza soprattutto i piccoli aerovelivoli per uso civile, mentre il comparto dei grandi droni usati a scopo militare continua a crescere notevolmente.

Stando agli ultimi dati Doxa disponibili, il settore lo scorso anno ha subito un incremento nelle vendite del 10%. Ciò ha portato anche ad una crescita di unità lavorative. Per il 2017 è previsto un ulteriore incremento che potrebbe portare le aziende ai livelli record del 2013. Nonostante le difficoltà a cui gli imprenditori di questo settore vanno incontro, crescono sempre più iniziative volte ad avvicinarsi alla realtà degli APM e a cercare un confronto sulle difficoltà che si incontrano nel settore.

La situazione droni in Italia

Negli ultimi anni, per favorire lo sviluppo dell’industria dei droni in Italia, si sono sviluppate numerose iniziative. Tra queste, la più interessante è senza dubbio, la Roma Drone, che quest’anno è giunto alla quarta edizione.

La manifestazione, negli anni si è evoluta, seguendo l’evolversi del mercato. Attualmente offre tre diversi eventi, legati al mondo dell’aerovelivoli a pilotaggio remoto. Il Roma Drone Expo&Show, è il salone aeronautico nazionale sui droni. C’è poi il Roma Drone Conference, un ciclo di conferenze sulle applicazioni degli APR. Infine, ecco il Roma Drone Campus, evento di formazione e business per i professionisti del settore droni. Scopo di questi eventi è quello di cercare un confronto su un fenomeno in continua evoluzione e che sta per cambiare radicalmente il campo non solo militare, ma anche industriale e commerciale.

Iniziativa simile, ma più ad ampio spettro, è quella di Dronitaly. Nel 2017 si terrà la quarta edizione di questa fiera espositiva presenta le ultime novità del settore. All’interno di Modena Fiere, vi sono due padiglioni distinti (quello Pro, dedicato ai droni professionali e quello Fun, che si occupa di quelli usati per hobby o sport) che permettono agli appassionati di confrontare i diversi tipi di prodotti e vederli in azione.

Non esistono, però, solo iniziative tese a promuovere il mondo dei droni. Nel nostro Paese, si sta sviluppando anche un’industria di settore. In questo campo, il leader riconosciuto è Italdron.

Il caso Levante

Levante è il primo Drone 100% italiano. Presentato alla Fiera di Saragozza 2017, è stato creato da Italdron, azienda nostrana, nata a Ravenna nel 2008. Si tratta di un aerovelivolo pensato per missioni di soccorso. Le sue caratteristiche principali sono un’autonomia di volo di 80 minuti ed un impatto acustico di 0 decibel a 150 metri di distanza. Le sue prestazioni sono garantite da un nuovo tipo di batteria intelligente, in grado di garantire affidabilità e ottime prestazioni.

Il drone è dotato di connessione 4G per permetterne il controllo attraverso la rete mobile e un Colision Avoidance otico per rilevare ed evitare gli ostacoli. Il datalink (ovvero la connessione tra una stazione e l’altra per ricevere e trasmettere segnali digitali), arriva fino ad un massimo di 10 km. La vera chicca sono però i tre Payload ognuno con delle caratteristiche distinte: sicurezza e controllo, ricerca e soccorso, rilievi e mapping.

Questo drone segna la volontà del nostro Paese di iniziare a competere a livello internazionale anche nella costruzione di droni civili. L’Italdron, da questo punto di vista, è il capostipite di questa nuova frontiera commerciale. L’idea di base è quella di costruire aerovelivoli utilizzabili nel mercato dei servizi. Attualmente è il costruttore con il maggior numero di Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR) autorizzati al volo secondo le normative ENAC.

Il grande successo riscontrato da Italdron in 9 anni, dimostra la bontà del progetto e come, il mercato dei droni, possa essere visto come uno dei commerci più importanti in futuro, a patto che il nostro Paese si adegui con legislazioni ad hoc al cambiamento in atto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here