Recensione del Drone DJI Inspire 1

DJI presenta il Inspire 1, un nuovo drone dalle prestazioni eccezionali, un quadrirotore dal design particolare che vanta una dotazione hardware di ottimo livello e numerose funzioni che ne fanno un dispositivo flessibile ed al tempo stesso maneggevole, un punto di riferimento per la categoria. Questo drone può anche modificare la posizione dei bracci, abbassati al suolo e alti in volo, una caratteristica non di poco valore che consente di ridurre l’ingombro dei dispositivo quando non in volo e che permette di liberare il campo in modo da non ostacolare la fotocamera.





Il motivo per il quale abbiamo deciso di scrivere una recensione completa su questo drone è che ad oggi il settore dei droni sta vivendo un fenomeno di crescita esponenziale, grazie soprattutto alla sempre maggiore disponibilità di questi prodotti sul mercato, spesso anche a prezzi ridotti, e grazie an che alla presenza di dispositivi come l’Inspire 1 che hanno saputo e sanno, soddisfare esigenze di professionisti ed amatori. Questo drone infatti può essere utilizzato senza troppi problemi sia per scattare foto ad lata risoluzione o registrare video con il solo scopo di divertirsi, che per consentire a professionisti di migliorare le proprie performance con il minimo sforzo.

Un drone ready to fly

Tra i punti di maggiore forza del drone Inspire 1 quello che ha contribuito maggiormente al suo successo ed alla sua rapida diffusione, è senza alcun dubbio il fattore ready to fly. Tra i problemi più gravi di cui soffrivano i primi modelli di droni usciti sul mercato, quello dell’assemblaggio era certamente molto grande, e pesava molto sull’utente, soprattutto quello meno esperto, che si ritrova con una scatola di componenti sparsi e con il manuale per l’assemblaggio che accompagnava passo passo la fase di montaggio.

Nonostante non fosse certamente un’operazione tropo complessa, pesava non poco sull’indice di gradimento di quei dispositivi che impegnava l’utente in molte operazioni preliminari prima della fase di volo vera e propria.

Sistema First Person View

Altra importante innovazione del modello Inspire 1 rispetto ai suoi predecessori è l’introduzione della modalità di volo FPV, first person view, che consente all’utente, tramite telecamere e visori, di vivere in prima persona per l’appunto, l’esperienza di volo. Durante la fase di volo infatti, il drone invia all’utente le immagini in tempo reale catturate dalla sua telecamera, da poter visualizzare sullo schermo del controller, uno smartphone o un table ad esempio, o tramite visore, quest’ultima scelta la più gettonata anche se un pò più costosa.



Inspire 1 permette di avere quindi immagini in tempo reale dalla videocamera, comandi per il controllo della telecamera , e comandi da remoto per poter controllare il drone da smartphone, tablet o tramite controller apposito, e rigorosamente il tutto ready to use, senza alcun assemblaggio richiesto se non l’avvitamento delle eliche e l’inserimento della batteria.

Dati tecnici

Dimensioni 438 x 451 x 301 mm
Massima velocità in ascesa 5 m/s (circa 18 km/h)
Massima velocità in discesa 4 m/s (circa 14.4 km/h)
Risoluzione 12 MP
Campo di visuale 94°
Focale equivalente 20mm
Sensore CMOS Sony EXMOR 1/2.3”
Altro GPS/Magnetometro/Accelerometro
Il drone Inspire 1 è la scelta ideale per chi vuole un dispositivo semplice da utilizzare ma che sia al tempo stesso in grado di offrire ottime prestazioni. L’ottima manovrabilità e la totale assenza di parti rimovibili da dover assemblare di volta in volta, lo rendono una soluzione adatta anche ai meno esperti, mentre l’elevata velocità in discesa e l’ottima distanza operativa garantita anche dal nuovo controller, consentono una eccellente esperienza di volo.

Controller e sistema FPV

Come già anticipato, la grande manovrabilità offerta da questo dispositivo ne rende divertente l’utilizzo, e di fatto lo posiziona tra i più interessanti prodotti nella sua fascia di prezzo. Un peso notevole in questo senso lo ha il nuovo controller utilizzato ed il sistema di collegamento Lightbridge, che permette di ricevere il segnale video in tempo reale, in HD e fino a lunghe distanze.



L’unica cosa da fare è collegare un tablet nella porta USB o un monitor in quella HDMI, per vedere comparire da subito tutte le informazioni riguardanti distanza, velocità, altitudine, ecc.. ma soprattutto una visuale n prima persona in tempo reale grazie alle immagini catturate dalla fotocamera.

Questo tipo di controller è un enorme evoluzione rispetto ai modelli precedenti in quanto mette d’accordo sia gli utenti meno esperti che possono manovrare con semplicità il proprio drone, che quelli più esigenti che infatti possono utilizzare un doppio controller simultaneamente per un controllo separato della fase di volo e della fotocamera, una combinazione molto vantaggiosa che suddivide il carico di lavoro in due controller separati e permette di ottenere prestazioni decisamente molto più elevate, ideali anche per ambiti professionali.

Interfaccia mobile friendly

Disponibile per questo drone anche un’app gratuita per Android e iOS che permette non solo di avere tutte le informazioni direttamente sul propio schermo ma, grazie all'uscita USB del controller, di controllare la qualità del segnale video e del controller, batteria, satelliti e tutti i parametri di scatto.



Sono presenti anche numerose funzioni molto particolari che permettono all’utente di controllare dal proprio smartphone ad esempio, le operazioni di decollo o atterraggio automatico, o di impostare un diverso punto “home” a cui il drone fa ritorno con una navigazione del tutto automatica in caso di perdita di un segnale utile da parte del controller, per mancanza di batteria o per rottura ad esempio, una funzione questa molto utile che consente di salvaguardare il drone da una caduta rovinosa qualora si ritrovasse senza istruzioni di volo.

Stazionamento in interni

Il drone Inspire 1può essere utilizzato senza tropi problemi anche in ambienti interni, anche se in questo ambito richiedono un’esperienza di volo leggermente maggiore di quanto non serva per gli ambienti esterni.

Se in ambienti esterni infatti il drone può arrivare ad utilizzare fino ad un massimo di 6 satelliti per trovare informazioni utili alla navigazione, in ambienti interni il discorso cambia e non poco. In questo frangete entra i inscena una funzione molto utile del drone che, grazie ai sensori ed alla telecamera, effettua delle scansioni del suolo per rilevare ostacoli e per determinare in mod automatico la corretta quota di volo.

Conclusioni

Il drone DJI Inspire 1 è un drone dalle caratteristiche eccezionali che garantisce ottime prestazioni in qualsiasi condizione di volo. Ideale sia per amatori che per professionisti, può essere pilotato da smartphone o da controller, utilizzato da due persone allo stesso tempo, e garantisce ottime prestazioni anche in ambienti interni grazie alle numerose funzioni di stabilizzazione presenti.

Il prezzo non è dei più bassi, ma in questa categoria non sono certamente i più elevati, in definitiva un ottimo prodotto con un ottimo rapporto qualità prezzo, perfetto per chi vuole godersi in pieno l’esperienza un’esperienza di volo dinamica e divertente, e per che no anche in prima persona.