Perché acquistare un Inspire 1 quando puoi avere un Phantom 3 per meno della metà?

0
821

A mo’ di premessa, specifichiamo che faremo riferimento solo al Phantom 3 Professional, perché se state pensando di acquistare un Inspire 1, non potete compararlo con il modello Phantom 3 Advanced più economico. Tecnicamente, il Phantom 4 ha le stesse capacità video del Phantom 3 Professional, quindi questo articolo è utile anche per effettuare una sorta di confronto “Phantom 4 vs Inspire 1”, nel caso prendete in considerazione anche il Phantom 4.

Il lancio sul mercato dell’Inspire 1 ha rappresentato un grande passo avanti nell’innovazione sul mercato dei droni. La possibilità di trasmettere video HD in diretta direttamente su uno smartphone da una distanza superiore al miglio, così come la registrazione in 4K, erano (e sono tuttora) qualcosa che nessun’altra azienda è in grado di offrire.

Attualmente sono presenti sul mercato dei nuovi droni: i quadcopter DJI Phantom 3 e Phantom 4. I due aerovelivoli possono riprodurre video in HD e registrare in 4K, il tutto restando sotto la soglia dei 1400 dollari. Questo è ciò che rende i nuovi Phantom 3 e 4 un pezzo estremamente interessante per gli appassionati di droni.

Quando osservate il prezzo del Phantom 3, vi domanderete perché qualcuno vorrebbe spendere più di 3000 dollari su un DJI Inspire 1. Dopo tutto, potresti comprare due Phantom per quel prezzo, quindi vale davvero così tanto l’Inspire?

In questo articolo, esamineremo alcuni dei motivi per i quali potresti preferire un Inspire 1 invece del Phantom 3. Inizieremo con i punti fondamentali e dopo affronteremo il meno ovvio. Non si tratta di un confronto tra le specifiche, che sono sicuro già conoscete.

Parti staccabili

Anche se Inspire 1 e Phantom 3 possiedono entrambi lo stesso sensore e obiettivo della fotocamera, c’è una grande differenza tra loro. La fotocamera dell’Inspire 1 è da qualche tempo aggiornabile.

Dall’uscita di Inspire 1 Pro e Inspire 1 Raw, sono disponibile tre diverse opzioni per la fotocamera. Potreste optare per la X3, la nuova X5 o forse anche la X5R nel caso aveste a disposizione di un buon budget. In altre parole, avete la possibilità di utilizzare una fotocamera di livello consumer come quella di Phantom 3 (X3), una fotocamera superiore con qualità video simile a quella della Panasonic GH4 (X5) o una cinepresa che riprende in 4K per produzioni di alta qualità (X5R). Ciò conferisce all’Inspire 1 un’incredibile flessibilità per gestire quasi tutti i requisiti di ripresa necessari, pur rimanendo più economico di un octocopter S1000 (che al momento non supporta nessuna videocamera 4K). Oltre al fatto che è possibile ottenere una qualità video migliore con Inspire 1 Pro. DJI sta anche realizzando un sistema di montaggio per utilizzare X5R come una fotocamera portatile 4K stabilizzata che riprende in Raw quando non si è in volo.

Doppio pilota

Poter pilotare l’Inspire 1 e contemporaneamente operare separatamente con una fotocamera è, a nostro avviso, una delle maggiori differenze tra Inspire 1 e Phantom 3. Anche con un solo operatore, è bello poter bloccare la videocamera in una posizione, sapendo che non si muoverà. È altrettanto ottimo avere la possibilità di volare in avanti, ma mantenere lo sguardo della telecamera di lato o addirittura all’indietro. L’operazione Dual Pilot semplicemente è più divertente, ma a volte può risultare un’arma a doppio taglio. Un problema di cui non dovete preoccuparti con il Phantom 3, poiché siete gli unici in grado di controllare la scelta dei vostri scatti. Con Inspire 1, se siete la tipologia di persone che non pianifica i propri scatti, potrebbe essere complicato comunicare al cineoperatore cosa volete fare durante il volo. Non è un vero problema, ma comunque qualcosa da prendere in considerazione.

Performance di volo

Il nuovo Phantom 3 vola alla grande, infatti, probabilmente non notereste la differenza con l’Inspire 1. Con il nuovo design del motore e la stabilizzazione del flusso ottico, sarà (a mani basse) il drone più facile da pilotare.

Inspire 1 è facile da pilotare, ma è più grande e pericoloso. Con motori molto più grandi, eliche e una batteria da 6 celle, l’Inspire 1 è estremamente veloce, agile, stabile e in grado di gestire velocità del vento più elevate senza sacrificare la qualità del video. Pensate all’Inspire 1 come alla Lamborghini dei droni. Un minivan potrebbe portarti in tutti gli stessi posti ad un costo molto inferiore, ma ciò non significa che la Lamborghini sia inutile.

Abbiamo parlato delle luci? Il Phantom 3 è piuttosto facile da vedere di notte, ma di giorno a volte può risultare più difficile a causa del posizionamento dei LED. Con Inspire 1, essendo più grande, è più semplice distinguere chiaramente anteriore e posteriore. Inoltre, le luci a LED sono molto più luminose e rivolte verso l’esterno anziché verso il basso come nel Phantom 3. Tutto questo rende piacevole volare con l’Inspire 1, in qualsiasi momento della giornata.

Design

Potreste pensare che il design dell’Inspire 1 si limiti alla rotazione del giunto cardanico senza vedere le braccia, ma in realtà presenta un altro vantaggio quando la fotocamera punta in avanti.

Le eliche sono il peggior nemico quando si tratta della ripresa video aerea, specialmente quando si usa la GoPro. Vi siete mai chiesti perché un filmato di droni è ritagliato in un formato wide? Di solito, i piloti Phantom  tenderanno a ritagliare i loro video o a volare prevalentemente all’indietro. Lo fanno perché le eliche potrebbero apparire in cima allo schermo e rovinare le vostre riprese (specialmente quando si vola in avanti).

Grazie alle innovazioni del suo design, Inspire 1 quasi non risente di questo problema. Quando decolla o va all’indietro, si può anche modificare il campo di ripresa escludendo degli oggetti che non vi interessano e di conseguenza le eliche. Questo drone vi consentirà di effettuare un’ampia gamma di riprese per far risaltare i vostri obiettivi video rispetto a tutto il resto. Ritagliare degli oggetti che non vi interessano è facile, e a volte rende i vostri video più cinematografici. Tuttavia, quando si combinano riprese in aria e riprese da terra, può essere davvero fastidioso avere un video clip con proporzioni completamente diverse rispetto al resto.

Sembrerai più professionale con l’Inspire 1

Nel mondo della cinematografia, a volte, l’idea di sapere far qualcosa è importante quanto conoscere effettivamente cosa state facendo. Se venite pagati per far volare un drone (non che io raccomandi di ignorare i regolamenti dei droni FAA), sicuramente l’obiettivo sarà di stupire i vostri clienti.

Se operate con il vostro Phantom, la maggior parte delle persone non lo noteranno. Non è il caso dell’Inspire 1. Ogni volta che lo estraete dalla custodia e lo accendete, le persone vi osserveranno anche da lontano. Una volta che il drone spiccherà il vole, molti curiosi si radunerano solo per guardare. È come se aveste appena tirato fuori un pezzo di tecnologia aliena.

Nessuna uscita HDMI

Come potete constatare chiaramente, il Phantom 3 non ha alcuna uscita HDMI. Ciò significa che non è possibile registrare il feed live su un dispositivo di acquisizione video, non è possibile utilizzare un monitor anti-abbagliante nei giorni di sole, non è possibile collegarlo a un televisore e infine non è possibile trasferire il segnale HDMI a un dispositivo di commutazione video per le trasmissioni di notizie live. Tuttavia, ora è possibile aggiornare il telecomando Phantom 3 per supportare l’uscita HDMI al prezzo di 100 dollari. Generalmente, una persona non ha davvero bisogno di uscita HDMI, e in fin dei conti il Phantom 3 è stato progettato per il consumatore medio. Dovreste anche ricordare che Phantom 3 e Inspire 1 avranno entrambe la funzionalità di streaming live di Youtube.

La nostra opinione

Il Phantom 3 ha un prezzo accessibile e proietta video eccezionali, ma se state cercando qualcosa da utilizzare come strumento video professionale e desideri prestazioni senza compromessi, Inspire 1 è la scelta più logica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here