Dieci passi per iniziare con DJI Mavic Pro

0
2715

Abbiamo testato il Mavic Pro per alcune settimane e si è dimostrato essere uno dei droni più facili da usare tra quelli in commercio, ma se siete dei principianti e non avete mai posseduto un drone, non è detto che la cosa sia così scontata ed è fondamentale fare un po’di pratica.

Questo post è una guida rapida in evoluzione, creata sulla base della nostra esperienza con Mavic Pro e tutti gli altri droni che abbiamo usato in passato.

Se avete domande più specifiche su Mavic Pro, potete visitare la pagina del prodotto.

Step 1

Prendete tutto ciò che trovate nella scatola e ispezionatelo per assicurarci che non manchi niente o che non ci sia nulla di rotto. Non ci dovrebbero essere problemi, ma con i prodotti dal mercato di massa e i metodi di spedizione meglio non stare troppo tranquilli. È anche possibile rimuovere (con cura) la cupola cardanica e il morsetto cardanico in modo che il drone possa muoversi liberamente quando è acceso.

Step 2

Caricate sia la batteria Mavic Pro che il controller. La batteria Mavic si inserisce nell’alimentatore (la spina di ricarica è reversibile) e si avvia automaticamente. Quando la batteria Mavic ha terminato la ricarica, le spie si spengono. Per caricare il controller, collegate un cavo micro USB nella parte sinistra del controller e inserite l’altra estremità nell’alimentatore Mavic. Potete anche ricaricare il vostro smartphone utilizzando la porta USB aggiuntiva sull’alimentatore.

Step 3

Collegate il telefono al controller. Ci dovrebbe essere un cavo micro USB per Android e un cavo Lightning per IOS. Installate il cavo necessario prima di montare lo smartphone. Quindi, aprite il controller Mavic Pro e collegatelo allo smartphone. Per adattarlo al meglio, potete anche estrarre il telefono dalla custodia.

Step 4

Installate e avviate l’app DJI GO. Ci sono diversi modi per scaricare l’app, ma la cosa più semplice da fare è andare sull’App store o Google Play Store e cercare “DJI GO”. Una volta installata l’app, apritela e create un account DJI.

Step 5

Scaricate e installate l’ultimo firmware Mavic Pro (se necessario). Per aggiornare Mavic Pro e il controller, assicuratevi che il telefono sia collegato al controller tramite un cavo e disponga anche di una connessione Internet. Quindi accendete Mavic Pro e il controller. Entrambi i dispositivi si accendono premendo il pulsante di accensione una volta, quindi premendo di nuovo e tenendolo premuto. Sul Mavic, le luci mostreranno una sequenza di accensione. Sul controller si sentirà un suono di accensione.

Dopo alcuni secondi, dovreste vedere un’immagine di Mavic Pro nell’app DJI GO. Se c’è un aggiornamento, apparirà come una barra blu nella parte superiore dello schermo che mostra il numero di versione. Se non vedete un aggiornamento, provate a riavviare l’app DJI GO. Una volta visualizzato l’aggiornamento, premere download e attendere il completamento, poi procedere con l’installazione.

Durante l’installazione del firmware, non spegnete il telefono, Mavic Pro o il controller. È possibile che Mavic e il controller vengano riavviati una volta o anche più volte durante l’aggiornamento. È normale.

Se si sono seguiti i giusti passi, dovrebbe apparire nell’app la scritta “aggiornamento riuscito“. A questo punto, puoi disattivare tutto o andare avanti.

Step 6

Montate le eliche. Esistono due tipi di eliche che vengono vendute insieme al Mavic. Se osservate attentamente la base di ogni elica, vedrete che alcune hanno un anello bianco e altre no. Guardando il Mavic, vedrete degli anelli bianchi anche su due dei motori. Questi anelli bianchi indicano che il motore/elica ruota in senso antiorario. Abbina gli anelli sulle eliche con gli anelli sui motori.

Per montare le eliche, allineare le tacche sui supporti dell’elica con i fori sui motori, quindi spingere verso il basso e ruotare per bloccarle in posizione.

Step 7

Preparatevi al decollo calibrando la bussola. La bussola indica la direzione verso la quale è rivolto il drone, quindi dovete calibrarla ogni volta che vi spostate in una nuova posizione (ad esempio, come andare da casa tua alla montagna più vicina). L’app dovrebbe dirvi automaticamente quando è necessaria ricalibrare la bussola, ma è comunque meglio farlo spesso affinché il Mavic voli al meglio delle sue possibilità.

Per calibrare la bussola, assicuratevi innanzitutto che Mavic Pro sia aperto, altrimenti i motori possono provocare delle interferenze. Quindi accendete Mavic e controller, collegate il telefono, avviate l’app DJI GO e toccate il pulsante blu della videocamera. Dovreste vedere un feed video dal vivo.

Toccate la barra colorata nella parte superiore dello schermo e dovreste finire nella pagina di stato dell’aeromobile. Nella sezione chiamata bussola, toccate il pulsante di calibrazione. A questo punto vi dovrebbe essere chiesto di ruotare il drone di 360 gradi in orizzontale e la luce sul retro del Mavic dovrebbe essere gialla. Una volta che si gira Mavic di 360 gradi orizzontalmente, la luce diventerà verde e vi chiederà di fare la stessa cosa verticalmente. Ciò significa che dovete girare il drone su un lato e ruotarlo di altri 360 gradi. Ruotando verticalmente la testa del drone può essere rivolta a sinistra, a destra o verso il basso. Non importa finché è di lato, ma è più semplice con la testa rivolta verso il basso.

Se non si desidera utilizzare l’app per calibrare la bussola, è anche possibile farlo premendo semplicemente il pulsante della modalità sport su e giù da 3 a 5 volte e la sequenza di calibrazione inizierà immediatamente.

L’app DJI suggerisce di farlo in modo un po’ diverso, ma così è più veloce e produce buoni risultati di calibrazione.

Step 8

Iniziate a volare! Onestamente, far volare il Mavic Pro è uno dei passi più facili. Per il vostro primo volo, assicuratevi di essere all’esterno con almeno 10 metri di spazio intorno a te in ogni direzione. Dovreste anche aspettare che Mavic abbia stabilito un punto di partenza. Per controllare il punto di partenza, basta guardare la mappa nell’app. Se vedete un simbolo “H” verde e appare nello stesso punto del punto blu e della freccia rossa (il drone), allora siete pronti per il decollo!

Per il decollo, toccate il pulsante di decollo e fate scorrere il dito per avviare il drone, oppure spingete entrambi gli stick del controller nelle loro posizioni in angolo inferiore fino all’avvio dei motori. Una volta che il Mavic è in aria, si librerà a circa 5 piedi da terra.

A questo punto potete iniziare a prendere confidenza con i controlli. La levetta sinistra serve per far volare il drone su e giù, quella destra in avanti o indietro; entrambe consentono di muovere Mavic lateralmente. Infine, per l’atterraggio basta abbassarsi fino a quando il drone si ferma e vi chiede se vuoi atterrare. Se fate scorrere il dito, atterrerà automaticamente, altrimenti mantienete premuto il joystick sinistro finché non atterra e i motori si spengono. Ecco un video su come pilotare il Mavic Pro, in modo da avere un’idea migliore dei controlli.

Step 9

Iniziate a usare la fotocamera. Se guardate l’app, dovrebbe esserci un pulsante rosso o bianco sul lato destro dello schermo. Il primo è per la registrazione video, il secondo per le foto. Di seguito vedrete un’icona delle impostazioni. Qui si trovano tutte le impostazioni della fotocamera. Per mettere a fuoco la fotocamera, dovete semplicemente toccare dove volete che si focalizzi, esattamente come con uno smartphone. Se non avete idea di quale punto focalizzare, toccate quello più lontano nella scena, come una montagna in lontananza. Se vi concentrate sull’infinito (toccando qualcosa di più di qualche metro di distanza), tutto dovrebbe essere nitido fino a circa 15 piedi o meno. Ci dovrebbe già essere una scheda SD all’interno del Mavic Pro in modo da poter iniziare a registrare immediatamente. Per inclinare la telecamera su e giù, c’è una ruota sul lato posteriore sinistro del Mavic che controlla il giunto cardanico. L’ultima cosa che dovreste sapere è che il coperchio a cupola (quella cosa a bolle di plastica) non è pensato per l’uso mentre è in volo, ma solo per proteggere la fotocamera durante il trasporto di Mavic, quindi toglietela per ottenere un’immagine migliore.

Step 10

Divertiti ed esplora, ma fai attenzione. Abbiamo parlato soltanto delle cose di cui hai bisogno per pilotare il Mavic Pro e fare video, ma c’è molto di più in questo drone. Ci sono un sacco di impostazioni della fotocamera, impostazioni di volo e modalità di volo automatizzate da provare, ma con accortezza. La ragione principale della distruzione di un drone non risiede nel drone stesso, ma nell’impazienza di chi lo utilizza. Hai tutto il tempo del mondo per esplorare le caratteristiche del Mavic, ma non avrai tempo se lo disintegri il primo giorno. All’inizio, concentrati solo sul volo manuale, e sperimenta le cose nuove passo dopo passo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here